ULTIMI GOSSIP & NEWS

Madonna debutta come regista a Berlino

Non  ci sono limiti artistici per la ‘regina della dancefloor’ che ora debutta anche nelle vesti di regista e per il film "Filth & Wisdom", che ha presentato ieri al Film Festival di Berlino. Madonna prima di partire con questo nuovo progetto aveva chiesto consigli al marito regista Guy Ritchie, che la aveva risposto che la chiave del successo è nel "trasudare fiducia nelle proprie capacità". Doti queste che a Mrs. Ritchie sicuramente  non mancano e con le quali si è buttata in quest’altra avventura e sfida, che l’ha divertita così tanto da pensare di poterne fare una vera e propria carriera.

 

La pellicola è una commedia leggera dal ritmo veloce in cui i personaggi principali si ispirano molto alle storie di vita vissuta della stessa popstar-regista, che a tal proposito alla presentazione ieri a Berlino ha dichiarato :

E’ la prima ma non sicuramente l’ultima volta. Ho fatto un film perchè volevo imparare come si fa e perchè da tanti anni volevo farlo. Ma ho dovuto trovare il moneto giusto per poter mettere da una parte la mia carriera di cantautrice.
A Guy  ho chiesto se poteva darmi un consiglio prima di cominciare, perché non avevo veramente idea di cosa volesse dire gestire un set cinematografico, e non tanto nella fase di montaggio, quanto prima dell’inizio delle riprese. E lui mi ha detto: ‘credere in sé stessi, questa è la cosa più importante che devi trasudare sul set’, ed è stato davvero un buon consiglio
.

Il film racconta le vicende di A.K., un immigrato ucraino, poeta e filosofo, che cerca fortuna e successo con la sua band musicale di zingari punk. Il personaggio principale è interpretato da Eugene Hutz, che nella realtà è il cantante di un vero gruppo gypsy-punk chiamata Gogol Bordello, la cui musica è usata nella colonna sonora del film insieme ad alcuni pezzi di Madonna e uno di Britney Spears.
Per sbarcare il lunario il protagonista lavora come travestito e deve soddisfare gli strampalati desideri dei suoi clienti che lo vogliono vedere vestito una volta come maestrina e un’altra come cavallerizza. Nel frattempo vive con una ballerina, Holly, costretta anche lei a fare compromessi con la vita ed esibirsi in un locale di lap dance e con Juliette, una ragazza dallo spirito di crocerossina che lavora aiutando i bambini africani.

E ovviamente dalla trama si evince che tante sono le similitudini tra i personaggi principali con la vita reale della neo-egista Madonna, che prima di diventare un’icona e la regina di tutte le tendenze alla fine degli anni 70 le provò tutte per mantenersi e sfondare nel mondo dello spettacolo.

Non ci resta che vedere il suo primo film e giudicare se anche come regista ha superato la prova!

   

 

  
 
 

thanks Madonna Tribe – image

8 Commenti su Madonna debutta come regista a Berlino

  1. Quelle scarpe sono meravigliose…

  2. boh secondo me se sei bravo in una cosa mica lo sei in tutto…certo il marito regista aiuta però bisogna ricordarsi che quasi tutti i suoi lavori sn stati un fiasco completo!cmq la trama nn mi ispira per niente…penso proprio che nn butterò una serata per vederlo.

  3. e brava madonna… :mrgreen:

  4. dicono che sia bello, però poi aggiungono che secondo loro non l’hai girato lei!

  5. Ah ecco, dimenticavo: conosco i Gogol Bordello e sono strepitosi! Quindi la colonna sonora sarà sicuramente fantastica. Staremo a vedere il resto! 😉

  6. Voglio quelle scarpe.

  7. di sicuro è una donna in gamba e poi coi consigli del marito fare la regista non è impossibile!che si è tirata il viso è sicuro, sembra di plastica..

  8. Ma che belle guance nuove nuove, belle pienotte e tutte tirate.
    Sembra tanto la Ferilli!!

commenta questo gossip