ULTIMI GOSSIP & NEWS

James Franco a Milano per il ‘servizio su misura’ Gucci

Trasferta italiana per James Franco (35) e tutta per Gucci, marchio del quale da anni è uno dei testimonial stellari. E l’attore ieri ha partecipato a Milano al lancio di ‘Gucci Made To Measure’ al fianco del direttore creativo Frida Giannini e del editor di GQ Jim Nelson.

E dopo aver posato per le foto di rito sul red carpet l’attore ha presentato il nuovo servizio su misura della griffe, lanciato per l’abbigliamento maschile di quei clienti che vogliono il meglio. Ma la star non fa parlare solo per ‘affari modaioli’ e nei giorni scorsi aveva fatto ‘discutere’ un commento fatto sul collega che interpreta il nuovo Superman.

Per una recensione fatta sul film a Vice magazine ha riferito su Henry Cavill: 

Anni fa abbiamo lavorato insieme a un film intitolato ‘Tristano e Isotta’. Io ero Tristano e lui interpretava la mia spalla che mi pugnalava alle spalle. La mia impressione è che non gli sono stato molto simpatico.

Non lo so per certo, sia chiaro, ma all’epoca neanche io mi sarei stato simpatico se devo essere sincero. Ero un problematico giovane attore che si prendeva troppo sul serio.

Non sembra difficile da credere visto che negli ambienti si sussurra che Franco abbia un bel ‘caratterino difficile’, no?

Ma tornando all’evento fashionista in questione per spiegaer di cosa di tratti prendiamo in prestito le parole direttamente dal sito Gucci dove si legge:

L’eccellenza di Gucci risiede in quasi 90 anni di tradizione di raffinata manifattura italiana e altissima qualità. Gli eccezionali valori legati a questo patrimonio raggiungono l’apice negli esclusivi servizi di abiti e scarpe realizzati su misura. Questi servizi specializzati offrono, attraverso la creazione di articoli unici e immediatamente riconoscibili, un’esperienza di squisita eleganza nell’abbigliamento maschile per i clienti che desiderano il meglio. 

Il servizio MADE TO MEASURE di Gucci interpreta al meglio la filosofia di personalizzazione e l’ attenzione al dettaglio propri del marchio. Oltre all’offerta di tessuti che sono parte di una selezione esclusiva, il servizio fornisce anche la possibilità di personalizzare le finiture e i dettagli e permette un confezionamento su misura in accordo con le necessità individuali del cliente. Ogni capo è confezionato in maniera impeccabile per offrire un’esperienza davvero unica.

Insomma un servizio per pochi e non per molti, al solito quando si parla di un marchio d’eccellenza e tanto costoso del genere, no?

fonte|Daily Mail – Zimbio

4 Commenti su James Franco a Milano per il ‘servizio su misura’ Gucci

  1. è umile invece riconosce che in passato si prendeva troppo sul serio, al festival di roma disponibile e semplice ,spocchiosi e boriosi sono certi attori italiani.

  2. Stellavellutata // 25 giugno 2013 alle 23:35 //

    ha un sorriso stupendo

  3. nel tipo ma tanto spocchioso e borioso (N)

  4. :Worry: mmmmmm mai stato simpatico e dopo questa cosa di Cavill anche meno :Crazy2:

commenta questo gossip